ARGO #30

se ci dicono che ogni otto secondi muore di fame un bambino nel mondo, per noi diventa solo una statistica perché il nostro sentimento di reazione si arresta su una certa grandezza: problemi troppo grandi e lontani non ci coinvolgono

Argo #28

Amarezza e indignazione di chi ha vissuto molte giornate torride di lavoro nelle campagne pontine con padroni arroganti che violavano i diritti dei lavoratori e danneggiavano i molti imprenditori onesti della provincia

ARGO #27

Gli spazi pubblici sono il luogo degli incontri di una comunità di cittadini che si riconosce nella città e sente di appartenervi. “Lentamente muore” una città, quando la sua Biblioteca è lasciata morire.

ARGO #26

Un grande dolore ha effetti subdoli sulla nostra vita, distrugge la stessa lingua e la voglia di parlare